Finalntasy’s Weblog


Christie’s e Sotheby’s nel mirino dell’Antitrust
October 10, 2008, 3:00 pm
Filed under: questa italia | Tags: , , , , ,

L’Antitrust ha deciso di avviare un’istruttoria per verificare se alcuni comportamenti delle filiali italiane delle case d’asta Christie’s International, Sotheby’s e Anca (Associazione nazionale delle case d’asta) possano costituire un’intesa restrittiva della concorrenza. Il procedimento è stato avviato alla luce di una segnalazione della Guardia di finanza relativa a presunti comportamenti anticoncorrenziali nel mercato dei servizi di vendita all’asta di beni e oggetti d’arte di valore ordinario. Dalla segnalazione, riferisce l’Antitrust, sembrerebbe emergere che il livello delle commissioni fissate dalle case d’asta Christie’s Italia e Sotheby’s Italia per il venditore e per l’acquirente sia la conseguenza di un coordinamento delle rispettive strategie commerciali, nonché possibili accordi di portata più generale, che vedrebbero coinvolti una pluralità di operatori del settore (con particolare riguardo alla commissione applicata al venditore), tutti associati all’Anca. L’associazione potrebbe, poi, aver svolto un ruolo di coordinamento delle condotte dei propri aderenti in relazione alle commissioni corrisposte dai venditori in caso di aggiudicazione. Il procedimento dovrà concludersi entro il 12 novembre del prossimo anno.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=296948

Advertisements


Il boia di Bassano si spara nel giorno dell’anniversario dell’eccidio – Interni
October 3, 2008, 2:13 pm
Filed under: Uncategorized | Tags: , , , , , , , ,

L’ultima vittima del boia è la verità, che solo lui conosceva. Si è sparato in testa ma non si è tolto la vita, Karl Franz Tausch: se l’è fatta tutta, l’infanzia in Moravia, l’invasione dei nazisti a Olmutz (Olomouc, oggi), la fascinazione dell’adolescente per il Fuhrer, la guerra, la condanna a 20 anni per collaborazionismo (sic), i lavori forzati nelle miniere di Ostrava, la libertà repentina, gli anni da poliziotto e quelli da programmatore degli allora “sconosciuti” computer, la conseguente ricchezza, i viaggi in Italia (turista nei posti dove era stato criminale) e la vecchiaia in una villetta a Langen, nell’Assia, nella periferia meridionale di Francoforte. Perfino le interviste: al Frankfurter Rundschau raccontò i mesi sul Brenta, durante la guerra, «sulle montagne a venti chilometri da Bassano del Grappa». Autodenuncia confezionata anche per l’ufficio che indaga sui crimini nazisti a Ludwigsburg: ammette il suo ruolo nelle Ss ma si sottrae dall’accusa più infame: «Non fu io il boia di Bassano, arrivai in città un mese più tardi». Fu lui. Gli storici non hanno dubbi, i giudici non li potranno fugare. Ma la foto che supporta la sua tesi d’innocenza (in «Storia della resistenza» di Pietro Secchia e Filippo Frassati) è una scena di guerra senza data né nomi. A indicare Tausch come l’esecutore del massacro fu, prima di morire, Quirino Borin, che fu sindaco di Bassano.

Fonte: http://www.unita.it/view.asp?IDcontent=79435



Agosto, mercato dell’auto in profondo rosso: -26%
September 2, 2008, 7:39 pm
Filed under: notizie news | Tags: , , , , ,

Roma – Il mercato dell’auto in Italia prosegue il trend
negativo e registra ad agosto un crollo del 26,42%, a 77.156 unità, contro le 104.857 di un anno fa. Lo rende noto il ministero dei
Trasporti.
Nei primi otto mesi dell’anno sono state immatricolate in Italia 1.531.598 unità, segnando una flessione del 12,04% rispetto alle
1.741.322 dello stesso periodo del 2007.

Fiat in calo Ad agosto le immatricolazioni in Italia di Fiat sono scese del 22,97%, a 25.567 unità, contro le 33.191 di agosto 2007. A luglio le immatricolazioni del gruppo
torinese erano calate del 5,5%, a 61.440 unità.
Nei primi otto mesi dell’anno Fiat Group ha immatricolato in Italia 490.733 nuove autovetture, in calo del 10,40% rispetto alle 547.720
dello stesso periodo di un anno fa. Ad agosto la quota di mercato in Italia di Fiat Group
Automobiles si è attestata al 33,13%, in rialzo rispetto al 31,65% di un anno fa. A luglio era al 32,19%.
Nei primi otto mesi dell’anno la quota del gruppo torinese ha segnato il 32,05%, in aumento rispetto al 31,46% dello stesso periodo di
un anno fa.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=287354