Finalntasy’s Weblog


Riconosce il ladro che lo aveva aggredito
October 14, 2008, 10:02 am
Filed under: questa italia | Tags: , , , ,

Uno studente ha riconosciuto e fatto arrestare l’aggressore che lo scorso 10 ottobre lo rapinò a Ponte Sisto. Il giovane ha individuato il malvivente, un marocchino di 24 anni con diversi precedenti penali, nello stesso luogo in cui fu malmenato e ha allertato i carabinieri che si trovavano nelle vicinanze. L’extracomunitario è stato rinchiuso a Regina Coeli con l’accusa di rapina aggravata. Verrà processato con il rito abbreviato nei prossimi giorni.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=298010



Christie’s e Sotheby’s nel mirino dell’Antitrust
October 10, 2008, 3:00 pm
Filed under: questa italia | Tags: , , , , ,

L’Antitrust ha deciso di avviare un’istruttoria per verificare se alcuni comportamenti delle filiali italiane delle case d’asta Christie’s International, Sotheby’s e Anca (Associazione nazionale delle case d’asta) possano costituire un’intesa restrittiva della concorrenza. Il procedimento è stato avviato alla luce di una segnalazione della Guardia di finanza relativa a presunti comportamenti anticoncorrenziali nel mercato dei servizi di vendita all’asta di beni e oggetti d’arte di valore ordinario. Dalla segnalazione, riferisce l’Antitrust, sembrerebbe emergere che il livello delle commissioni fissate dalle case d’asta Christie’s Italia e Sotheby’s Italia per il venditore e per l’acquirente sia la conseguenza di un coordinamento delle rispettive strategie commerciali, nonché possibili accordi di portata più generale, che vedrebbero coinvolti una pluralità di operatori del settore (con particolare riguardo alla commissione applicata al venditore), tutti associati all’Anca. L’associazione potrebbe, poi, aver svolto un ruolo di coordinamento delle condotte dei propri aderenti in relazione alle commissioni corrisposte dai venditori in caso di aggiudicazione. Il procedimento dovrà concludersi entro il 12 novembre del prossimo anno.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=296948



La Spezia, denunciato per 120 giorni di assenza
August 23, 2008, 8:40 am
Filed under: questa italia | Tags: , , , , , ,

La Spezia – Quattro mesi a casa. Per ben 120 giorni, non ha varcato la soglia della base militare del capoluogo ligure e non è andato a lavorare. Se disputassero le olimpiadi dei fannulloni, sarebbe da medaglia d’oro. E’ il record di un maresciallo spezzino della Marina Militare che ora dovrà rispondere di truffa aggravata ai danni
dello Stato.

Chat erotiche Si tratta dello stesso
militare che nel marzo del 2007 fu arrestato con l’accusa di violenza
sessuale, tentata estorsione e sequestro di persona, per i sexi-ricatti
nei confronti di tre donne adescate attraverso le chat telefoniche a
luci rosse a seguito dell’indagine della procura militare spezzina
guidata dal p.m.
Davide Ercolani.

Incastrato dalle telefonate E’ stato proprio grazie alle intercettazioni e agli appostamenti che gli inquirenti sono riusciti a scoprire il “vizietto” del maresciallo. Le indagini dei Carabinieri, infatti erano partite da ipotesi totalmente diverse. Si sospettava che il militare avesse sottratto da
navi in disarmo nella base spezzina oggetti d’epoca per poi rivenderli agli antiquari specializzati in arredo navale della zona. Invece le intercettazioni
telefoniche hanno dato esiti inaspettati e più inquietanti: i ricatti compiuti a donne
sposate conosciute tramite chat alle quali il militare chiedeva soldi in
cambio del silenzio e le numerose assenze dal lavoro.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=285000



«Lo scivolone? Non ha alcun peso politico»
July 30, 2008, 10:43 am
Filed under: questa italia | Tags: , , , , , ,

da RomaChissà, forse sarà stato il caldo, o magari l’aria degli ultimi giorni di scuola prima delle vacanze. Per Fabrizio Cicchitto comunque «una cosa è certa, dietro il voto non c’è nessun segnale da cogliere». Lo scivolone sul decreto milleproroghe, sostiene infatti il capogruppo Pdl alla Camera, «non ha alcun significato politico: si è trattato solo di un incidente d’aula in cui la Lega non è stata determinante». Ma Antonello Soro, presidente dei deputati Pd, la vede diversamente: «Tutte le volte che questa maggioranza affronta il Parlamento senza il voto di fiducia, va sotto». E Pierferdinando Casini chiede al governo di «approfittare di quanto avvenuto per ritoccare il testo».Quanto ai diretti interessati, i «franchi tiratori», si giustificano così. «Io ero certo di aver votato contro l’emendamento del Pd sui combustibili – dice Paolo Russo, Pdl -. Evidentemente devo aver premuto il tasto sbagliato». Di errore parla pure il capogruppo del Carroccio Roberto Cota. «La Lega era presente in massa e ha votato contro. Ci sono state assenze di altri e il voto favorevole dei deputati dell’Mpa, poi singoli sbagli nella votazione prontamente segnalati ed egualmente distribuiti tra i gruppi». Quattro quelli leghisti: Giampaolo D’Amico e Guido Dozzo si sono astenuti, Guido Dussin e Alessandro Montagnoli hanno votato a favore dell’emendamento del centrosinistra.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=279600