Finalntasy’s Weblog


Dal pollo alle mandorle all’import-export globale
February 3, 2012, 12:43 pm
Filed under: news italia | Tags: , ,

Il sistema prevedeva, come ricorda uno studio, datato 2009, dell’«Osservatorio sulle migrazioni di Caritas-Cciaa e Provincia di Roma», il «fiorire di un numero enorme di mini-imprese specializzate nel commercio di beni di piccolo taglio in cui il margine di guadagno basso è compensato da un volume di vendita molto grande e dal notevole impegno lavorativo dei pochissimi soci».

Si cominciò con accendini e altri piccoli oggetti venduti dagli ambulanti, si passò agli abiti tradizionali, camice, foulard e indumenti di seta e poi, alla fine dei ’90, si puntò su jeans, t-shirt e scarpe confezionati in Cina o nelle sartorie clandestine della città eterna a bassissimo prezzo, grazie anche a una manodopera che lavorava a livelli molao vicini alla schiavitù.

A Commercity, nei pressi di Ponte Galeria, strategica per i collegamenti con i porti di Napoli e Civitavechia e l’aeroporto di Fiumicino, il traffico è monopolizzato da intermediari-grossisti cinesi che acquistano da importatori per rivendere agli ambulanti.

Uno dei tanti luoghi comuni sui nostri concittadini dagli occhi a mandorla è che stanno «espropriando» i nostri negozi per riempirli di articoli di bassa qualità e prezzo, praticando una concorrenza sleale in un momento di stagnazione economica del nostro Paese.

Fonte:
http://www.iltempo.it/roma/2012/01/08/1314612-pollo_alle_mandorle_import_export_globale.shtml

Advertisements


Plustek NVR 4300, un evoluto registratore video di rete
January 7, 2012, 9:46 am
Filed under: news italia | Tags: , , ,

Plustek annuncia la disponibilità sul mercato italiano dell’innovativo Plustek NVR 4300, un evoluto registratore video di rete in grado di gestire fino a 128 telecamere, nonché gli allarmi e gli eventi a esse associati.

Basato su Linux e dotato di connettività Dual Giga LAN, questo compatto NVR di casa Plustek è in grado di fornire prestazioni 10 volte migliori rispetto alle soluzioni precedenti, assicurando una qualità video senza compromessi e consentendo di gestire, anche da remoto, sia telecamere IP che analogiche in modo semplice e immediato.

Grazie al supporto dei formati diacompressione Motion-JPEG, MPEG-4 e il più recente H.264, questo NVR si candida a rappresentare la soluzione ideale per il monitoraggio in tempo reale e la registrazione di tutto ciò che avviene in negozi, supermercati, stazioni di rifornimento, hotel e uffici, che potranno essere controllati in locale e da remoto attraverso un sofisticato e intuitivo software fornito a corredo.

Dotato di un disco fisso da 3TB e particolarmente parsimonioso nei consumi energetici, questo nuovo NVR è poi davvero semplice da installare ed è in grado di rilevare automaticamente le telecamere a esso collegate.

Fonte:
http://www.megamodo.com/2011112044-plustek-nvr-4300-un-evoluto-registratore-video-di-rete/



Presidi e manifestazioni, contro il decreto. Ecco i …
March 11, 2010, 7:01 pm
Filed under: news italia | Tags: ,

Saremo con il popolo di Facebook alle 16 davanti al Palazzo di Giustizia di Milano, in corso di Porta Vittoria, e con il Pd e tutti coloro che chiedono il rispetto delle regole dalle 17 in Via Dante a Milano.

Questa sera, in occasione di un’iniziativa elettorale già programmata col segretario provinciale Andrea De Maria, si terrà un primo momento di protesta del Partito Democratico di Bologna contro il decreto “interpretativo”.

“Di fronte a un uso distorto e disinvolto che questa maggioranza fa dei poteri assegnati al governo a proprio esclusivo vantaggio, i socialisti propongono un minuto di silenzio in tutte le manifestazioni di partito e la convocazione a Lugano di un vertice immediato di tutto il centrosinistra”.

In un comunicato Libertà e Giustizia chiede “a tutti i politici dell’opposizione e a tutti i movimenti della società civile di valutare la possibilità di non indire un’unica manifestazione di piazza a Roma, contro il decreto salva liste, ma di organizzare manifestazioni unitarie nei capoluoghi di Regione, per consentire al maggior numero di cittadini di partecipare alla protesta, in questo momento drammatico della nostra storia”.

Fonte:
http://www.liberazione.it/news-file/522587481.htm



Una precisazione della FIP sulle parole di Di Amato
March 11, 2010, 3:26 pm
Filed under: news italia | Tags: , ,

Astolfo Di Amato, legale del presidente Gaetano Papalia e della New AMG Sebastiani srl, pubblicata oggi dalla Gazzetta dello Sport, dopo la sentenza da parte della Corte federale, in cui l’avv.

Di Amato si augura che ‘la Corte non abbia fatto suo l’appello del presidente Fip Meneghin, che chiedeva pene dure: sarebbe una cosa triste’, la FIP smentisce categoricamente che questo ‘appello’ ci sia mai stato.

L’unico commento fatto dal presidente Meneghin, nel pieno rispetto della autonomia degli organi di Giustizia della FIP, è stato di natura politica in occasione della sentenza della Commissione Giudicante Nazionale lo scorso 10 febbraio.

La dichiarazione, pubblicata anche dalla stessa Gazzetta dello Sport, fu: ‘Non commento le sentenze, ma spero che Papalia ne tragga le conseguenze e ritiri la squadra’.Inoltre, a proposito di tristezza, è cosa ben più ‘triste’, lo scempio settimanale a cui la New AMG Sebastiani srl sottopone i propri under 19 mandandoli allo sbando sui campi di tutt’Italia.

Fonte:
http://www.basketnet.it/news/122748/una_precisazione_della_fip_sulle_parole_di_di_amato



Kostner, un vero disastro
March 4, 2010, 12:31 pm
Filed under: news italia | Tags: ,

La pattinatrice altoatesina che a Torino 2006 fu schiacciata dalla pressione non si è presa una rivincita e, invece di inscenare una rimonta da medaglia, ha completato un programma lungo assolutamente disastroso, che l’ha portata a concludere il concorso femminile di pattinaggio di figura addirittura al sedicesimo posto.

Carolina, scesa sul ghiaccio con un’espressione molto tesa, è partita malissimo sulle note della “Quarta corda” di Bach (il motivo, tanto per intendersi, reso famoso dalla siglia di Quark), ha messo per terra una mano sul primo salto e da lì in poi si è spenta la luce: come ai Mondiali di Los Angeles sono arrivate tre cadute, in una prova in generale non degna di una campionessa europea.

La portabandiera di Torino 2006, quando la musica è finita, è scoppiata in lacrime, rendendosi conto di essere andata incontro all’ennesimo fallimento in una grande manifestazione.

Fonte:
http://www.sportal.it/news/news552973.html



Un’opinione esiste ancora – Fronte del video
November 2, 2008, 8:35 am
Filed under: news italia | Tags: , , , , ,

Da giorni le facce della compagnia di giro della destra televisiva ci ripetono che «l’università fa schifo», sulla scia del famoso detto di Goebbels: «Quando sento parlare di cultura, metto mano alla pistola». Ma poi abbiamo visto in tv anche le facce della scuola italiana, a migliaia, da Roma a Milano, da Catania a Cagliari. Sono penetrate in una breccia del video, superando lo sbarramento dell’etere unico, per dirci che, per fortuna, esiste ancora un’opinione pubblica. Si tratta di «cretini» che, secondo Bocchino, Cota e Gasparri, non sanno quanto bene faranno alla scuola i tagli del governo. Invece lo sanno. Sono cose che sentono sulla loro pelle, così come, purtroppo, sulla loro pelle stanno conoscendo i picchiatori fascisti, sempre al soldo di tutti i padroni. Come certe tristi «maggioranze silenziose», quale quella che si è presentata ieri alla Statale di Milano: 22 studenti in tutto, come ha testimoniato soltanto un’inviata del Tg24 di Sky.

Fonte: http://www.unita.it/view.asp?IDcontent=80478



Col figlio malato bloccata sul vagone «Aiuto, devo portarlo in ospedale»
September 2, 2008, 6:45 pm
Filed under: news italia | Tags: , , , , , , , , ,

da NapoliQuando i diritti di oltre 250 passeggeri, sono svaniti sotto le minacce e i colpi delle aste e dei pugni contro i vagoni, tra i primi ad abbandonare il treno del terrore, c’era anche Anna, 40 anni, con il figlio. Non era un ritorno a casa dopo le vacanze, tanto meno un viaggio di piacere: l’Intercity Plus 520, dovevano prenderlo per recarsi a Genova, all’ospedale pediatrico «Gaslini». Sì, era un viaggio della speranza. La donna e il figlioletto sono poi partiti con molte ore di ritardo, per colpa degli ultrà del Napoli ma hanno temuto di non farcela.Anna ha pianto, si è disperata. Con il suo coraggio di madre, ha pure urlato contro le belve tutto il suo disprezzo per quello che stavano facendo. «Devo portare il mio bambino all’ospedale, deve essere visitato dai medici», ha gridato chiedendo aiuto, ma senza ricevere risposte. Si è arrangiata, il treno se lo è cercato da sola ed è partita per GenovaLa gente inferocita, ne ha per tutti. Non c’è solo indignazione ma soprattutto rabbia. Non solo i viaggiatori dell’Intercity espropriato dagli ultrà partenopei ma anche gli altri passeggeri diretti in altre località ma comunque coinvolti nella bolgia di Napoli Centrale sbraitano il proprio sdegno. «Hanno creato un Osservatorio ma che cosa ci sta a fare se poi non proibiscono lo stadio ai delinquenti», dice Arturo Del Gaudio, 32 anni.Nonostante il pericolo la gente non ne può più e lo manifesta apertamente.
Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=287170