Finalntasy’s Weblog


Flickr conserva per 90 giorni le immagini degli account cancellati
May 29, 2011, 11:23 am
Filed under: nbc news

Flickr tiene a precisare che dopo il banale upload di un file vengono create varie copie del contenuto e dei metadati: per approfondimenti dedicati alla modalità di gestione del network di Flickr sono disponibili alcuni manuali.

Una novità recentemente comunicata da Flickr riguarda la conservazione dei dati per 90 giorni dalla chiusura di un account, quindi se per un qualsiasi motivo un utente decide di chiudere il proprio account Flickr avrà 90 giorni di tempo per ravvedersi e riaccedere così a tutti i propri contenuti: immagini, metadati e eventuali commenti.

Nel post di Zack Sheppard c’è poi un interessante finale che sembra essere un’invettiva contro i concorrenti: Flickr sottolinea il valore delle licenza Creative Common che affida all’utente la totalità dei diritti sulle proprie immagini, anche dopo averle pubblicate sul network e offre la possibilità di modulare i diritti d’uso in base alle specifiche esigenze.

Per quanto riguarda i furti è vero, si ruba di tutto e pensare di esserne immuni è sciocco, ma se mi accorgo che una delle mie foto viene usata per scopi di lucro, al contrario di facebook o altri siti simili, ho la possibilità di dimostrare di avere l’immagine originale (con relativo raw) con una licenza ben specificata.

Fonte:
http://feeds.hwupgrade.it/c/32480/f/477553/s/154dfd9c/l/0L0Sfotografidigitali0Bit0Cnews0Cflickr0Econserva0Eper0E90A0Egiorni0Ele0Eimmagini0Edegli0Eaccount0Ecancellati0I369630Bhtml/story01.htm



Emergenza nell’isola, italiani divisi
May 3, 2011, 12:09 pm
Filed under: Uncategorized

Maggioritaria appare l’opinione di quanti, il 45%, ritengono che il Governo abbia operato adeguatamente, ma in modo del tutto tardivo: con pesanti effetti mediatici sulla percezione del problema da parte della gente.Dopo il vertice italo-francese a Roma, il clima d’opinione – che emerge dall’indagine dell’Istituto Nazionale di Ricerche Demopolis – appare condizionato dall’impatto televisivo delle immagini di Lampedusa, per giorni prigione a cielo aperto, che hanno alimentato la sindrome dell’assedio in un’Italia che la crisi economica ed occupazionale ha reso sempre più fragile ed impaurita.

Atteggiamenti prudenti, quelli registrati dall’Istituto Demopolis, anche tra i cattolici, a metà strada tra la volontà di accoglienza e un non superato disagio culturale verso i migranti.Gli immigrati tornano così, senza una reale ragione, ad essere considerati dal 41% degli italiani un pericolo per la sicurezza: la preoccupazione raggiunge i massimi livelli tra chi ha meno contatti con gli immigrati; risulta bassa tra coloro che quotidianamente hanno occasione di frequentarli.Il trend del barometro politico dell’Istituto Demopolis registra, in poche settimane, un incremento di nove punti percentuali dell’atteggiamento di contrarietà verso gli immigrati.

13:17 Prima missione dei caccia italiani nei cieli libici13:07 Cgil: “Quasi azzerato il personale di ricerca del Centro neurolesi”12:45 Agricoltore ucciso, si costituisce il terzo ricercato11:53 Evasione fiscale di 990 mila euro11:06 Scoperto un allevamento abusivo di cani10:11 Incendio e furto in un deposito di bombole di gas09:45 Trovato e soccorso cinese che si era perso sul vulcano

Fonte:
http://www.lasicilia.it/index.php?id=57058&template=lasiciliait