Finalntasy’s Weblog


A caccia di tesori nelle isole dei pirati
November 12, 2008, 4:58 pm
Filed under: nbc news | Tags: , , , , ,

nostro inviato a VictoriaVenticinque anni per generare il primo frutto. Che cresce in dieci. Un millennio per raggiungere la maturità a 30 metri d’altezza. Coco de mer, il cocco di mare, la creatura più straordinaria del mondo vegetale. Secondo una leggenda, l’Albero del bene e del male di Adamo ed Eva che germoglia solo alle Seychelles. Dunque il Paradiso Terrestre. Paradiso, di certo, queste isole furono per i tanti schiavi qui liberati dalle navi negriere dopo il voto del parlamento di Londra nel 1833. Non paradiso, ma isole del tesoro, invece, sono state terre e atolli incastonati in un mare turchese per pirati e bucanieri che nel Settecento ne fecero base per le scorrerie nell’Oceano Indiano. Ancora oggi a Bel Ombre si cerca il bottino nascosto da un corsaro francese dopo l’assalto a una nave del Portogallo. Scoperte dai navigatori arabi nel VII secolo, le Seychelles finirono nelle prime carte geografiche dai portoghesi dopo che Vasco Da Gama le scoprì nel 1505. Colonia francese, furono cedute all’Inghilterra da Luigi XVIII con ratifica del Congresso di Vienna. Abitate da poco più di 200 anni, solo nel 1976 l’indipendenza e la repubblica presidenziale. Il risultato? Uno straordinario crogiuolo di razze africane, malgasce, indiane, mascarene, arabe ed europee.Per raggiungerle voli Air Seychelles da Malpensa e Roma (www.airseychelles.it) in questo periodo scontatissimi. Occasioni e pacchetti cliccando anche il sito ufficiale www.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=305547

Advertisements

Leave a Comment so far
Leave a comment



Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s



%d bloggers like this: