Finalntasy’s Weblog


Agosto, mercato dell’auto in profondo rosso: -26%
September 2, 2008, 7:39 pm
Filed under: notizie news | Tags: , , , , ,

Roma – Il mercato dell’auto in Italia prosegue il trend
negativo e registra ad agosto un crollo del 26,42%, a 77.156 unità, contro le 104.857 di un anno fa. Lo rende noto il ministero dei
Trasporti.
Nei primi otto mesi dell’anno sono state immatricolate in Italia 1.531.598 unità, segnando una flessione del 12,04% rispetto alle
1.741.322 dello stesso periodo del 2007.

Fiat in calo Ad agosto le immatricolazioni in Italia di Fiat sono scese del 22,97%, a 25.567 unità, contro le 33.191 di agosto 2007. A luglio le immatricolazioni del gruppo
torinese erano calate del 5,5%, a 61.440 unità.
Nei primi otto mesi dell’anno Fiat Group ha immatricolato in Italia 490.733 nuove autovetture, in calo del 10,40% rispetto alle 547.720
dello stesso periodo di un anno fa. Ad agosto la quota di mercato in Italia di Fiat Group
Automobiles si è attestata al 33,13%, in rialzo rispetto al 31,65% di un anno fa. A luglio era al 32,19%.
Nei primi otto mesi dell’anno la quota del gruppo torinese ha segnato il 32,05%, in aumento rispetto al 31,46% dello stesso periodo di
un anno fa.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=287354

Advertisements


Stoner ancora ko «Non è vero che sento la pressione di Rossi»
September 2, 2008, 7:31 pm
Filed under: leggi internet | Tags: , , , , , , ,

da MisanoDa sette Gp conquista la pole position e da sei è il più veloce, con distacchi abissali, in ogni turno di prove. Ma da tre gare commette errori inaspettati e invece di tre vittorie ha portato a casa solo un secondo posto e due cadute. Cosa sta succedendo a Casey Stoner? «Casualità» ripete il campione del mondo, ma viene più naturale pensare che la sconfitta patita a Laguna Seca abbia minato la sua sicurezza, rendendolo più vulnerabile. «Macché – si sfoga l’australiano -, non è vero che spingo oltre il limite perché alle mie spalle c’è Rossi. E lo dimostrano i tempi sul giro, più lenti in gara rispetto a quelli delle prove». Non si capisce, però, perché Stoner senta la necessità di spingere come un indemoniato fin dal primo giro. «Ho sempre corso così – si stizzisce – e in questo modo l’anno scorso ho vinto dieci gare e quattro quest’anno. Purtroppo a volte capita di sbagliare ed è un peccato rovinare così un fine settimana dominato fin da venerdì. La realtà è che all’improvviso la gomma anteriore mi ha tradito senza che potessi far nulla». Sembrava imbattibile Casey, invece, anche lui come è già capitato a tanti altri piloti in passato, sta subendo la classe, la qualità e la forza psicologica di Valentino Rossi.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=287283



Crescono gli stipendi: massimi dal ’97
September 2, 2008, 7:18 pm
Filed under: new web | Tags: , , , ,

Roma – Le retribuzioni contrattuali orarie a
luglio sono aumentate dello 0,7% rispetto a giugno e del 4,3% su
luglio 2007, l’incremento più significativo da ottobre del ’97
(+4,5%). Lo rende noto l’Istat precisando che l’incremento è
dovuto ai numerosi rinnovi contrattuali e agli incrementi
tabellari di molti accordi recepiti nel mese.

Retribuzioni in crescita A luglio crescono del 4,3% le retribuzioni
sia in termini orari sia per dipendente rispetto allo stesso mese
del 2007. Si tratta dell’incremento su base annua maggiore
dall’ottobre 1997. È quanto emerge dai dati Istat diffusi oggi
che evidenziano una variazione su base mensile, rispetto a
giugno, dello 0,7%. Contribuisce alla crescita di luglio il
rinnovo del contratto del commercio oltre a quelli del comparto
calzaturiero, del settore gomma e plastica, quello dei ceramisti.
In vigore da luglio anche i nuovi contratti dei dipendenti
Bankitalia e di quelli della scuola privata laica.
Considerando i primi sette mesi dell’anno, l’aumento è del 3,1%
sia per le retribuzioni orarie che per dipendente. A luglio,
ricorda l’Istituto, l’inflazione su base annua si era attestata
sul 4,1%.

Gli incrementi tabellari L’incremento delle retribuzioni a luglio
si spiega anche con le prime rate di incrementi tabellari per gli
accordi tessili, vestiario e maglierie e servizi smaltimento
rifiuti municipalizzati siglati lo scorso mese; con gli aumenti
retributivi fissati da contratti già in vigore (carta e
cartotecnica, energia elettrica, alberghi e pubblici esercizi,
trasporto merci su strada, servizi di magazzinaggio, credito,
lavanderie e tintorie); e con l’adeguamento di indennità nei
contratti olearia e margariniera, forze dell’ordine e
militari-difesa.
Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=287342



Luxuria sull’Isola, Caruso fra i lupi Ecco i desaparecidos della politica
September 2, 2008, 7:16 pm
Filed under: italia tua | Tags: , , , , , , , , ,

Roma – Nel giorno in cui l’Italia torna a lavorare, è divertente ripercorrere il censimento di quelli che al lavoro non ci sono tornati. Ovvero i deputati trombati, non ricandidati, o non rieletti. A meno di un anno dalla fine della legislatura, l’almanacco dei destini possibili di coloro che erano in Parlamento è un repertorio molto interessante: c’è chi come l’ex deputato no global Francesco Caruso si dedica al censimento dei lupi, chi come Clemente Mastella si sottopone a diete ascetiche che possano favorire il reingresso in qualche Parlamento, chi si gode la pensione e chi, come l’ex capogruppo dei Verdi, Bonelli, è finito in Amazzonia, arruolato da un’organizzazione non governativa.

Caruso, che quando era eletto disseminava di piantine di marijuana le piante del Transatlantico di Montecitorio, allestiva picchetti e blocchi ferroviari, ha decisamente cambiato rotta. Adesso si sta occupando di un censimento faunistico nel Parco nazionale del Gran Sasso, mentre un altro leader della sinistra neocomunista, Oliviero Diliberto, ha avuto più fortuna o meno tormenti, perché aveva una cattedra universitaria, mai abbandonata nemmeno durante il mandato parlamentare (ha insegnato per due legislature a titolo gratuito), e la cosa ovviamente gli è tornata utile perché al contrario di molti altri non ha quell’effetto di straniamento marziano del reduce che torna dalla guerra. C’è chi ha capitalizzato l’immagine parlamentare per fare salti avanti nella sua carriera precedente, ed è il caso di Vladimir Luxuria, che ha annunciato in una lettera aperta a Liberazione: «Compagni, ho deciso, parteciperò all’Isola dei famosi».
Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=287174



Ieri la Human Race con il mito-Tergat: «Che bello correre dentro la storia»
September 2, 2008, 7:12 pm
Filed under: notizie news | Tags: , , , , , , , , , ,

Esordio in chiaroscuro per le due squadre romane nella serie A. La Roma non è riuscita a superare un Napoli che pure ha giocato quasi tutto il secondo tempo in 10 per l’espulsione di Santacroce. Reti di Aquilani e Hamsik e tanti gol sbagliati dai giallorossi. Lazio in trionfo a Cagliari: sotto con Larrivey, i biancocelesti rimontanto nel secondo tempo con un po’ di fortuna: doppietta di Zarate (il primo su rigore), Foggia e Pandev.A PAGINA 45

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=287318



Col figlio malato bloccata sul vagone «Aiuto, devo portarlo in ospedale»
September 2, 2008, 6:45 pm
Filed under: news italia | Tags: , , , , , , , , ,

da NapoliQuando i diritti di oltre 250 passeggeri, sono svaniti sotto le minacce e i colpi delle aste e dei pugni contro i vagoni, tra i primi ad abbandonare il treno del terrore, c’era anche Anna, 40 anni, con il figlio. Non era un ritorno a casa dopo le vacanze, tanto meno un viaggio di piacere: l’Intercity Plus 520, dovevano prenderlo per recarsi a Genova, all’ospedale pediatrico «Gaslini». Sì, era un viaggio della speranza. La donna e il figlioletto sono poi partiti con molte ore di ritardo, per colpa degli ultrà del Napoli ma hanno temuto di non farcela.Anna ha pianto, si è disperata. Con il suo coraggio di madre, ha pure urlato contro le belve tutto il suo disprezzo per quello che stavano facendo. «Devo portare il mio bambino all’ospedale, deve essere visitato dai medici», ha gridato chiedendo aiuto, ma senza ricevere risposte. Si è arrangiata, il treno se lo è cercato da sola ed è partita per GenovaLa gente inferocita, ne ha per tutti. Non c’è solo indignazione ma soprattutto rabbia. Non solo i viaggiatori dell’Intercity espropriato dagli ultrà partenopei ma anche gli altri passeggeri diretti in altre località ma comunque coinvolti nella bolgia di Napoli Centrale sbraitano il proprio sdegno. «Hanno creato un Osservatorio ma che cosa ci sta a fare se poi non proibiscono lo stadio ai delinquenti», dice Arturo Del Gaudio, 32 anni.Nonostante il pericolo la gente non ne può più e lo manifesta apertamente.
Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=287170



Iachini e Zenga al comando: è il bello dei debuttanti
September 2, 2008, 6:34 pm
Filed under: nbc news | Tags: , , , , ,

Nessun complesso di inferiorità. Catania e Chievo si riaffacciano alla ribalta della serie A con due vittorie improbabili, almeno alla vigilia. I siciliani, salvi all’ultima giornata lo scorso anno, e guidati ancora da Walter Zenga conquistano i primi tre punti del campionato contro un Genoa più forte sulla carta. Il gol della vittoria arriva al 16’ del secondo tempo con Giuseppe Mascara, ex della partita e da otto mesi senza gol. «Non vedevo l’ora di interrompere questo digiuno – racconta -. Quest’anno, finalmente, gioco più vicino alla porta e così le occasioni arrivano».Esulta anche Zenga, che però non nasconde le difficoltà: «Abbiamo avuto un buon avvio, ma dopo un episodio favorevole ci siamo innervositi. I ragazi sono stai bravi a ritrovare lucidità». Esordio col botto anche per il Chievo, che per nulla intimorito dall’avvio difficile – la Reggina passa in vantaggio al 26’ del secondo tempo -, raggiunge il pareggio al 30’ della ripresa per poi esultare al 43’ dopo il gol-vittoria di Italiano. Un successo «ottenuto con il cuore», racconta a fine gara il tecnico Beppe Iachini. «Per molti di questi ragazzi e anche per il sottoscritto – dice – questo era il debutto nella massima serie. Ho voluto premiare il lavoro svolto da questo gruppo nella scorsa stagione e loro mi hanno ripagato con una vittoria che ritengo meritata per quello che si è visto in campo».
Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=287247