Finalntasy’s Weblog


Bossi: “Dopo l’ictus pensai di lasciarmi morire”
September 2, 2008, 7:54 pm
Filed under: notizie oggi | Tags: , , , , ,

Roma – Lottare o lasciarsi andare. Accettare o rifiutare. Resistere o mollare. Umberto Bossi sa bene quanto sia difficile scegliere per il meglio, quando d’improvviso la malattia ti cambia la vita. Sa bene quanto si debba faticare per non lasciarsi prendere dallo sconforto e chiudere anzitempo la partita. Sa bene, tra l’altro, quanto dolore possano provare i congiunti, i parenti più stretti, quelli che ti stanno accanto giorno e notte. Il più delle volte impotenti. Il Senatùr lo sa da almeno quattro anni. Da quando arrivò l’ictus.

Oggi, però, la sua forza d’animo – assicura – ha avuto la meglio. Ma in passato, tanti dubbi, molti tentennamenti. «In quei momenti ero convinto che non sarei più guarito», dichiara il ministro per le Riforme a Gente. Cosciente, spiega, di non riuscire «davvero a intravedere un futuro, una speranza». «Frastornato», impegnato in una «lotta durissima tra paura, angoscia e speranza». Nel corso della quale, rivela, «ho pensato di lasciarmi andare, di non lottare più per sopravvivere».

Esperienza diretta, dunque. Tale da comprendere chi, in questi mesi, ha riaperto il dibattito sull’eutanasia. Tale da capire, magari senza condividerla appieno, la posizione di Beppino Englaro, papà di Eluana – la donna in coma da quasi 16 anni a seguito di un incidente stradale – che, tra carte bollate e appelli di varia natura, porta avanti la sua battaglia.
Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=287176

Advertisements

Leave a Comment so far
Leave a comment



Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s



%d bloggers like this: